Migranti*

Simu tutti migranti. Babboni, arcibabboni, babbi è ancu figlioli oghje, anu migratu è mìgranu per ssi cuntinenti, in Francia è aldilà. Corsi à spalluzzera ci n’hè quant’è sette à scopre paesi è custruìscesi avvene ! A maiò parte pròvanu à vultà in vechjaia. D’altri innò. Ugnunu si face i so sogni è u so pezzu di terra in qualchi locu, vultendu ogni tantu, o nò, à vede parente è famiglia. I Corsi sò cusì frà e diaspora e più impurtante spaperse in u mondu. È nunda ùn sfarenzia u nostru destinu di u destinu di l’altri migranti. S’ellu ùn hè, forse, di più furtuna è aiutu per campà. Simu dunque bè piazzati per capisce l’addisperu di i migranti d’oghje.

Secondu à l’ùltimu bilanciu di l’Urganisazione di e Nazioni Unite, 2832 frà elli sò morti annutati in u Mediterràniu annu scorsu. 20385 sò stati succorsi à tempu… è 119310 sò riesciuti da per elli à francà u mare per ghjunghje sin’à in Italia, in Grècia o in Spagna. Vale à dì 34% di menu chè in u 2016 per via di e misure di ripressione per cuntene e migrazioni nant’à e coste aurupee.

Ma cosa averebbe suffertu l’Auropa cù ssi 2 832 migranti in più ? Ohimè !… Quasi 3 000 personi ch’avìanu sogni d’avvene è si sò annigati senza aiutu… è quantu torna zitelli, mamme è babbi, ch’ùn anu pussutu esse cuntabilizati, manghjati da i squali ?…

Pòveru mondu ch’ùn hà mancu più pietà ! Parechje milliaie torna sò stati rinviati in u so paese in guerra o colmu di miseria. Vergugnose indiferenze… Nabil Daniel Essa, Sirianu di a minurità cristiana hè scappatu di e so muntagne à a fruntiera cù u Libanu, per vìa di i bumbardamenti d’Homs è d’un cunflittu ch’hà fattu più di 350000 morti dapoi u 2011. In 2013, tocca a Spagna, pò ghjunghje in Parigi in 2014 è sunnièghja à a so impresa di scarpi in 2017… Hè mamma chì l’avìa amparatu à cosge. U ghjuvanottu à un ànima di stilistu… hè cusì ch’ellu crea un mudellu pròpiu di basket in coghju di lussu chì vince oghje un successu tremendu. «Ùn sò micca solu, i successstories ci ne serà d’altri frà migranti cum’è dapoi ch’elle esìstenu e migrazioni » dice Daniel, fieru è appassiunnatu da a so pìccula impresa !

Yusra Mardini, 18 anni, hà lasciatu a Sirìa in u 2015, franchendu u mare in un imbarcazione di furtuna ancu ella… Ghjunta in Allemania, sapendu nutà, hà partecipatu in 2016 à i Ghjochi Olìmpichi di Rio, cù una squadra di rifugiati, in a disciplina ch’ella praticava in u so paese. Vince in Rio a prima serìa di i 100 metri. Una prudezza magnìfica per ssa ghjuvanotta ch’hà risicatu a morte in u mare Egeu. «Nimu ùn deve scurdassi di i so sogni » dice ùmile Yusra.

Ma quantu belli destini prumessi cusì, di passioni, di sucessi è d’amori, si sò annutati in mare ? Quantu cristiani è criature à i quali l’Auropa hà chjosu e so porte ? Daretu a parulla «migrante » ci hè un core umanu carcu à sìntimi è speranza d’avvene. Aiutèmuli.

Fabiana Giovannini.

1 Trackback / Pingback

  1. Stampa Corsa, informations corses – Migranti

Les commentaires sont fermés.